mercoledì 23 aprile 2014

Barrette di Farro Soffiato e Cioccolato ai Pistacchi

Buongiorno, le barrette di farro soffiato e cioccolato ai pistacchi sono l'ideale per riciclare la cioccolata delle uova di Pasqua. Penso che la maggior parte di noi si ritrovi in casa un bel po' di cioccolata, io ho deciso di preparare queste barrette aggiungendo del farro soffiato e dei pistacchi salati, si avete capito bene salati, e devo dire che con il cioccolato ci stanno benissimo. Con questa ricetta partecipo al Contest Verde Primavera  di Marianna con il mio ingrediente verde, il pistacchio.




Ingredienti:

300 g di cioccolato fondente
200 g di cioccolato al latte
45 g di pistacchi tostati salati
45 g di pistacchi tostati non salati
100 g di farro soffiato Casale 1485

Preparazione:

Fondete il cioccolato, unite i pistacchi e il farro soffiato, mescolate bene, stendete su una teglia rivestita di alluminio, fate solidificare e tagliate a piacere. 




martedì 22 aprile 2014

Orecchiette di Farro e Ceci al Prezzemolo con Pomodorini, Ceci e Baccalà

Buongiorno, oggi orecchiette con farina di farro e farina di ceci aromatizzate al prezzemolo, condite con baccalà, pomodorini e ceci, per stare più leggeri dopo le abbuffate di Pasqua, senza però rinunciare al gusto. Chiedo scusa agli amici pugliesi per le mie orecchiette, che son sono perfette e sono una mia personale interpretazione, ma la loro forma raccoglie il condimento perfettamente.



Ingredienti per 4
Per le orecchiette:
70 g di farina di ceci (io Casale 1485)
130 g di farina di farro integrale (io Casale 1485)
2 uova
1 cucchiaio di prezzemolo tritato

Per il condimento:
150 g di baccalà già ammollato
150 g di ceci  già lessati (io Casale 1485
20 Pomodorini
Prezzemolo
Olio d'oliva
Sale
Aglio e Peperoncino (io Insaporitore Ariosto)

Preparazione:

Aulla spianatoia fate la fontana con le farine, unite al centro le uova e il prezzemolo tritato, impastate e fate riposare la pasta per un'ora. Fate dei rotolini con la pasta dello spessore di una matita, tagliate dei pezzetti di circa 2 cm, con un coltello fate strisciare la pasta sulla tavola, proseguite così finché non avrete finito tutta la pasta, se volete in questo POST troverete il passo passo per le orecchiette. In una padella fate soffriggere olio, aglio e peperoncino, unite il baccalà a cubetti, fate cuocere per 5 minuti, unite i ceci e lasciate insaporire per altri 5 minuti, lavate i pomodorini, tagliateli a metà ed uniteli a baccalà e ceci, regolate di sale e proseguite la cottura ancora per 7-8 minuti. Cuocete le orecchiette in abbondante acqua salata, scolate al dente e versate nella padella con il condimento, cospargete con prezzemolo tritato e spadellate per 5 minuti, impiattate, cospargete con altro prezzemolo e servite.





Con questa ricetta partecipo al Contest di 








sabato 19 aprile 2014

Risotto con Asparagi di Bosco per "L'Italia nel Piatto"

Buongiorno, appuntamento con L'Italia nel Piatto anticipato di un giorno per via della Pasqua. Questo mese il tema è "Erba del vicino è sempre più verde", quindi via libera a ricette con erbe spontanee di primavera. Ho deciso di preparare un risotto con gli asparagi bosco di che in questo periodo abbondano e danno al risotto un bel sapore intenso.
Auguro a tutti voi una Felice e Serena Pasqua




Ingredienti per 4:

400 g di riso
80 g di asparagi di bosco
100 g di salsiccia
Olio
Burro
Parmigiano Reggiano
Brodo vegetale

Preparazione:

Portate a bollore il brodo, in un tegame versate un cucchiaio d'olio e la salsiccia sbriciolata, lasciate rosolare per 5 minuti, unite gli asparagi spezzettati, fate cuocere per 5 minuti. Unite il riso e fate tostare per 5 minuti, iniziate ad aggiungere il brodo bollente, aggiungendo altro brodo solo quando il precedente non sarà stato assorbito, proseguite così fino alla cottura del riso. Aggiungete una noce di burro, mescolate velocemente, unite anche il parmigiano, mescolate ancora e servite subito.


Queste le ricette delle altre regioni:
Trentino Alto Adige -  Spätzle alle erbette

Vi ricordo il nostro contest, partecipate se volete entrare a far parte de L'Italia nel Piatto


A.A.A. foodblogger delle regioni LOMBARDIA e CALABRIA  CERCASI .
Avete voglia partecipare alla nostra rubrica L'Italia Nel Piatto? Allora vi aspettiamo, queste sono le regole!

Le regole del gioco:-per motivi organizzativi potrà partecipare solo chi ha un blog- i partecipanti dovranno essere residenti o originari delle regioni richieste-i partecipanti dovranno creare ricette tradizionali (dolci o salate) della regione di appartenenza e dovranno contenere: accenni alla tradizione e/o alla storia del piatto proposto ed almeno 2 foto-varranno ricette pubblicate dal 1 aprile sino al 30 aprile compreso- non saranno valide le ricette già pubblicate, ma con la ricetta si potrà partecipare ad altri contest-i partecipanti dovranno inviare un minimo di 2 ricette, massimo di 3-si dovrà esporre il banner del gioco linkato alla pagina facebook di L'Italia Nel Piatto, sia nel post della ricetta sia nella barra laterale del blog- si segnalerà la partecipazione e le ricette preparate lasciando un commento alla pagina de "L'Italia nel piatto" con link alla ricetta relativa, sotto al post in cui si pubblicizza il contest.
Il premio in palio è l'entrata ufficiale nel nostro gruppo in qualità di rappresentante della regione stessa (Lombardia e Calabria)
Speriamo che tutte queste indicazioni non vi disorientino perché vi vogliamo numerosi!!





venerdì 18 aprile 2014

Strangozzi con Seppioline e Carciofi

Buongiorno oggi Strangozzi con seppioline e carciofi, un'idea diversa per il primo di Pasqua, per chi  non ama la carne, ma piacerà anche a chi non rinuncia alla carne.



Ingredienti per 2:

200 g di Strangozzi all'uovo Non solo pasta fresca
1 scalogno
2 carciofi
12 seppioline
Olio d'oliva
Sale
Peperoncino
Limone

Preparazione:

Eliminate le foglie esterne e dure ai carciofi, lasciateli in acqua acidulata con succo di limone per un'ora. In una padella versate due cucchiai d'olio, unite lo scalogno tritato, il peperoncino e fate soffriggere per 5 minuti, tagliate i carciofi a fettine ed uniteli al soffritto, fate cuocere per 7-8 minuti, nel frattempo pulite e lavate le seppioline, tagliatele a metà lasciando i tentacoli interi, unite ai carciofi, regolate di sale e proseguite la cottura ancora per 5 minuti. Cuocete gli strangozzi in abbondante acqua salata, scolateli al dente e versateli nella padella con il condimento, fate insaporire per un paio di minuti e servite. 


Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...